Conferenza sul Cammino Palestinese Alternativo

(Verso un nuovo impegno rivoluzionario)

Madrid, Spagna

Ottobre-Novembre 2021

“Se siamo difensori infruttuosi della causa, allora è meglio per noi cambiare i difensori e non cambiare la causa.”

– Ghassan Kanafani

 

Per molte ragioni, che sono ampiamente noti per il popolo Palestinese all’interno e al di fuori della Palestina, nella patria e nella diaspora, il “processo di negoziati” con l’entità Sionista che ha pubblicamente lanciato 30 anni fa a Madrid, in Spagna, insieme con l’approccio politico Palestinese rappresentato dalla leadership dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina nel suo cammino verso i disastrosi accordi di Oslo, è arrivato alla sua conclusione: fallimento totale. D’altra parte, questo percorso di devastazione ha prodotto un profitto netto per l’entità Sionista, permettendole di ottenere importanti guadagni strategici.

La” Conferenza di pace di Madrid”, tenutasi alla fine di ottobre 1991, è stato un risultato naturale dello sviluppo delle politiche e delle posizioni ufficiali palestinesi e arabe a partire dal 1974, ma ha segnato una pericolosa svolta nel percorso della causa palestinese e fu una pietra miliare di un grande declino e ritiro nelle arene palestinesi, arabe e internazionali. La nostra gente ricorda come i delegati arabi ufficiali assistevano e sedevano allo stesso tavolo con gli inviati dell’entità sionista, per la prima volta nella storia della lotta arabo-sionista, davanti agli occhi del mondo. Ciò segnò la rottura ufficiale e completa con quelli che un tempo erano noti come i “tre no” di Khartoum: nessun negoziato, nessuna riconciliazione, nessun riconoscimento.

Per leggere la chiamata completa, clicca qui.

Questa conferenza è autofinanziata e dipende interamente dai suoi partecipanti. È convocato sotto gli auspici del popolo palestinese e della sua bandiera nazionale e non riceve alcun sostegno materiale da alcuno stato, partito o entità ufficiale palestinese o internazionale. Di conseguenza, invitiamo tutti coloro che possono partecipare e sostenere gli altri a unirsi ai ranghi, promuovere una cultura dell’autosufficienza e sviluppare i valori del volontariato e della lotta.

Compilare il modulo sottostante per contattarci.

Share
Tweet
WhatsApp
Telegram
Vibe
Share
Email
Print